Come organizzare al meglio un viaggio negli USA

Condividi questo articolo su :

Hits: 73

Le cose da sapere (e da fare) prima di partire: dal passaporto alle mance, dall'assicurazione di viaggio all'utilizzo del cellulare

La particolarità del territorio degli Stati Uniti

Gli USA sono una delle mete preferite dai viaggiatori di tutto il mondo. Data l’enorme estensione, questo territorio riesce a incontrare i gusti e andare incontro alle esigenze di vacanze di moltissime persone, giovani esploratori, famiglie con bambini, coppie anche un po’ più avanti con gli anni. Gli USA meritano sicuramente di essere visitati da nord a sud e da est ad ovest. In particolare la zona ovest del Paese offre immensi parchi nazionali secolari, una lunghissima costa ricca di spiagge magnifiche, strade che hanno fatto la storia, percorribili in solitaria e collocate nel nulla, per non parlare di Las Vegas, Los Angeles e San Francisco.

D’altro canto, la zona centrale degli USA vanta alcune delle città più famose e sviluppate al mondo, all’avanguardia e punto di riferimento per l’industria, anche se è bene ricordare che proprio in questa zona si può trovare la regione dei Grandi Laghi e una grande varietà di fauna e flora, con paesini a ridosso dei boschi. Infine, la zona est degli USA, è dove si vive appieno il clima statunitense, con le grandi e caotiche città, grattacieli e immense metropoli che lasciano spazio piano piano alle palme della Florida fino ad arrivare alla zona più a sud est, ovvero le magnifiche Isole Keys. Tuttavia, prima di partire per un viaggio così impegnativo e lungo (perché minimo in America bisogna stare quindici giorni per poterla visitare bene) è necessario essere informati su alcuni aspetti che possono facilitare il soggiorno e non farsi trovare impreparati in caso di imprevisti.

Gli aspetti burocratici da sbrigare prima di partire per gli USA

Per prima cosa, sembra banale dirlo, ma bisogna avere un passaporto elettronico valido, oltre al famoso ESTA. Questo è lo speciale visto valido per gli USA, la scadenza avviene dopo due anni ed è un sistema elettronico online che è stato promosso dal Governo degli Stati Uniti. Può essere utilizzato da tutti coloro che viaggiano negli USA sia per lavoro che per vacanze, per un periodo di soggiorno minore ai novanta giorni. Tutti i visitatori, inclusi i neonati e i bambini, devono essere in possesso dell’ESTA valido prima di partire per gli USA e si ha tempo fino a 72 ore prima della partenza per richiederlo, nonostante sia consigliato richiederlo con anticipo. Inoltre, è bene essere informati sulle proprie carte di credito perché i bancomat italiani non vengono accettati all’estero. Al contrario, la carta di credito è sempre utilizzabile, anche per importi molto bassi, tuttavia per sicurezza, è sufficiente chiedere alla propria banca se la carta di credito in possesso risulta abilitata al pagamento all’estero. Bisogna anche sempre tenere presente che sarebbe preferibile partire già con abbastanza denaro in contante dal momento che ritirare cash presso gli sportelli ATM non è decisamente una cosa conveniente. In ogni caso, quando si parte per un viaggio così lungo e verso un Paese con usanze diverse dalle nostre, è consigliato disporre sempre di denaro contante utile in caso di qualsiasi inconveniente.

In aggiunta a ciò, prima di partire per gli USA bisogna tenere in considerazione l’idea di fare un’assicurazione viaggio. Questa pratica è da preferire poiché molte compagnie di assicurazione inseriscono anche una copertura sanitaria in caso di imprevisti. Stipulare un’assicurazione non è sicuramente un fatto obbligatorio però è caldamente consigliato perché nel caso di disguidi anche banali (come una storta o un’indigestione) le cure sanitarie negli Stati Uniti possono essere molto salate. Oltre a tutti questi aspetti, non bisogna sottovalutare la modalità di utilizzo del proprio telefono cellulare e della connessione a internet. È bene verificare il proprio piano tariffario per poterlo adattare al meglio al soggiorno negli Stati Uniti. In alternativa, va benissimo una semplice carta prepagata.

Gli aspetti culturali da sapere per vivere al meglio il viaggio negli USA

In seguito, se state organizzando un viaggio negli USA, dovete tenere in conto che le mance sono, anche se non viene mai detto in maniera esplicita, sempre obbligatorie e simbolo di rispetto nei confronti di coloro che vi servono. In genere, la mancia deve essere calcolata sul 15% del valore del pasto. Ad esempio nei bar, si usa lasciare circa uno o due dollari di mancia per il drink consumato. Nessuno vi dirà niente se non lasciate la mancia, però negli Stati Uniti è considerato un gesto poco corretto e maleducato. Cambiando discorso, se avete intenzione di noleggiare un’auto per visitare in autonomia i luoghi che più desiderate, fate molta attenzione a non superare i limiti di velocità. In USA, il limite massimo di velocità in autostrada è di 65-75 mph e anche se vi sembra che nessuno vi stia controllando, dovete sapere che è pieno di macchine della polizia appostate e in alcuni casi, sorvegliano anche dall’alto. Inoltre, se per caso non rispettate i limiti di velocità nelle strade con cantieri in corso, le multe vengono addirittura raddoppiate. Insomma, bisogna fare attenzione ed essere informati al meglio per non causare problemi.

Per ultima cosa, merita un discorso il cibo in generale. Non è assolutamente indicato portarsi del cibo nella valigia poiché non lo faranno imbarcare; è anche vero che chi presenta allergie, intolleranze o segue una particolare dieta può stare tranquillo perché negli Stati Uniti si trova davvero di tutto. Date fiducia alle numerose tavole calde americane: qui si trova spesso ottimo cibo con porzioni abbondanti e un rapporto qualità – prezzo ottimo. L’unico aspetto da considerare sono le bevande che vengono servite, in qualsiasi periodo dell’anno, ghiacciate. Anche se chiedete un bicchiere di acqua vi metteranno dentro i cubetti di ghiaccio, quindi se viaggiate con bambini, dovete avere la premura di sottolineare che volete l’acqua o le bibite a temperatura ambiente. Per concludere, gli USA sono una terra giovane, bella e anche incredibilmente caotica nelle metropoli. Le usanze sono leggermente diverse da noi: tutto è grandissimo a partire dal piatto richiesto (che è l’equivalente delle due porzioni in Italia) alle camere da letto. In ogni caso, con questi consigli riuscirete a non avere problemi durante le vacanze.

Fonte articolo originale

Condividi questo articolo su :

Benvenuto su DestinazioneUSA.com !

Tieniti sempre informato sulle nostre novità seguendoci sui social