Medicine

Condividi questo articolo su :

Hits: 131

Come comprare medicinali negli Stati Uniti

Gli americani sono il popolo che, statistiche alla mano, ha il più alto tasso di consumo di medicinali del mondo, infatti nelle farmacie, nei supermercati o negli ospedali è possibile trovare ogni sorta di farmaco. Esistono due tipi di medicine: quelle senza obbligo di ricetta e quelle con obbligo di ricetta rilasciata dal dottore.

Per poter comprare un medicinale in farmacia il paziente deve poter esibire la ricetta.

La legge è molto severa in materia di ricette. Alcune medicine che in altri paesi si possono trovare alle casse dei supermercati, come gli antibiotici e la codeina, negli Stati Uniti devono essere prescritte da un dottore.

In generale, alcuni analgesici come le pillole per l'emicrania possono essere acquistati senza ricetta. Per comprare le medicine dovrai recarti in una farmacia dei grandi magazzini come Wal-Mart, Walgreens, Eckerd, Publix, Winn Dixie e CVS o in molti supermercati.

Se hai stipulato una polizza sanitaria, questa coprirà la maggior parte dei costi dei medicinali. Tu pagherai una piccola quota nominale per ogni farmaco, a seconda che sia di marca o generico. Con l'assicurazione privata, dovrai pagare le tue medicine e poi, per ottenere il rimborso, dovrai mandare le ricevute al tuo assicuratore.

Ricordati che negli Stati Uniti le medicine prescritte sono davvero care e che le assicurazioni di solito non coprono i costi delle medicine per delle malattie già esistenti. Controlla bene se la tua assicurazione ha una sua farmacia, perché in questi casi potrai acquistare i farmaci di cui hai bisogno a prezzi più accessibili.

L'orario d'apertura delle farmacie è simile a quello di altri esercizi pubblici, cioè, dalle 9 di mattina alle 9 di sera, sette giorni su sette. Per le emergenze, in ogni zona c'è sempre almeno una farmacia di turno per le emergenze notturne.

 

Sai quali farmaci o articoli medici è possibile portare con te in viaggio verso gli USA?

In viaggio con ESTA - farmaci e articoli medici consentiti in volo

La maggior parte delle medicine e degli articoli medici, sono consentiti per il trasporto sia nel bagaglio a mano sia in quello stivato. E' buona cosa sempre informarsi anche attraverso la compagnia aerea scelta per il volo verso gli USA, infatti articoli medici  possono essere consentiti da alcune compagnie, e vietati da altre. Per evitare problemi che potrebbero sorgere ai controlli per l'imbarco, in riferimento al trasporto dei suoi prodotti medici in forma di gel,liquido o aerosol in quantità maggiore di 100 ml, è consigliabile essere in possesso della prescrizione medica in cui sia indicato anche la patologia, per il quale si usa uno specifica apparecchiatura, o per il quale si assume una medicina.

L'ammissibilità al viaggio verso gli USA, di prodotti farmaceutici che comprendono medicine ed oggetti necessari alla cura medica (grucce, macchinari aerosol, etc), viene regolamentata dall'organo governativo TSA (Transportation Security Administration) i quali agenti durante i controlli di imbarco, verificano se un prodotto, in questo caso farmaco o articolo medico è consentito ed in quale quantità.

NB: Per i farmaci liquidi non si applica la quantita limite di 100ml. il limite può essere superato ma in quantità ragionevole. Vige comunque per i liquidi la regola 3-1-1 per quanto riguarda la conservazione e l'etichettamento.

La scheda sottostante riassume la maggior parte degli articoli medici e la loro l'ammisibilità nei bagagli a mano o in quelli registrati e stivati

 

Articoli Medicali e FarmaciBagaglio a ManoBagaglio Stivato
Kit Misurazione livelli zuccheri nel sangueSI*SI
*Si deve informare l'agente TSA di essere affetto dal diabete e che si sta portando con sé il proprio kit di medicinali e apparecchiature.
Stampelle o GrucceSISI
GessoSI SI 
Lenti a contattoSI*SI 
*Il TSA consente una maggiore quantità di liquidi, gel e aerosol necessari per cure mediche in quantità ragionevoli per il viaggio (inquantitàsuperiore ai 100ml), ma è necessario dichiararle agli ufficiali di sicurezza presso il checkpoint durante l'ispezione.
Kit iniezione adrenalina (EpiPens)SI*SI 
Il TSA consente una maggiore quantità di liquidi, gel e aerosol necessari per cure mediche in quantità ragionevoli per il viaggio (inquantitàsuperiore ai 100ml), ma è necessario dichiararle agli ufficiali di sicurezza presso il checkpoint durante l'ispezione.
Dispositivi medici esterniSI*SI 
*Prima di iniziare il check-in, si deve inromare l'agente TSA incarivato del controllo se si hanno dei dispositivi medici collegati al proprio corpo(busti,correttori, tubi di alimentazione..) e dove si trovano prima che inizia il processo di screening. si deve fornire all'ufficiale la scheda di notifica TSA o un'altra documentazione medica per descrivere la condizione medica.
Se il dispositivo può essere disconnesso in modo sicuro per lo screening dei raggi X , si puo procedere normalmente (in questo caso si deve Consultare il produttore del dispositivo per determinare se può passare attraverso il raggi X, il rilevatore di metalli o la tecnologia avanzata di imaging per lo screening), altrimenti se non si riesce a scollegarsi dal dispositivo, potrebbe essere necessario uno screening aggiuntivo svolti in aree sensibili dove si vienesottoposti ad un'attenta ispezione manuale.
ColliriSI*SI 
*Il Collirio è consentito per una quantità inferiore ai 100ml nel bagaglio a mano
InalatoriSI*
SI 
*Il TSA consente una maggiore quantità di liquidi, gel e aerosol necessari per cure mediche in quantità ragionevoli per il viaggio (in quantità superiore ai 100ml), ma è necessario dichiararle agli ufficiali di sicurezza presso il checkpoint durante l'ispezione.Si consiglia, ma non è obbligatorio, che tali farmaci siano etichettati per facilitarne il processo di verifica
Insulina (dose singola)SI*
SI 
*Si prega di informare l'agente TSA di essere affetto da diabete e che sta portando con sé le proprie forniture. Le pompe e le forniture di insulina devono essere accompagnate da insulina e l'insulina in qualsiasi forma o dispenser deve essere chiaramente identificata.
Insulina (fornitura)SI*
SI 
*Si prega di informare l'agente TSA di essere affetto da diabete e che sta portando con sé le proprie forniture. Le pompe e le forniture di insulina devono essere accompagnate da insulina e l'insulina in qualsiasi forma o dispenser deve essere chiaramente identificata.
Iniettori di insulinaSI*
SI 
*Si prega di informare l'agente TSA di essere affetto da diabete e che sta portando con sé le proprie forniture. Le pompe e le forniture di insulina devono essere accompagnate da insulina e l'insulina in qualsiasi forma o dispenser deve essere chiaramente identificata.
Giubbotto salvagenteSI SI 
Nota:È possibile portare un giubbotto di vita con fino a due cartucce di CO2 dentro, oltre a due cartucce di ricambio nel tuo nel bagaglio a mano o nella borsa stivata
Vitamine liquideSI*
SI 
*Le vitamine liquide sono consentite per una quantità inferiore ai 100ml nel bagaglio a mano
Marijuana per scopo medicoNONO
*Il possesso della marijuana è illegale secondo la legge federale. Gli agenti del TSA sono tenuti a segnalare ogni sospetta violazione della legge, incluso il possesso della marijuana.Il Tsa non fa alcuna distinzione tra marijuana usata per scopi medici o no. Nel caso in cui si trovi una sostanza che sembra essere marijuana durante la fase di screening l'agente del TSA farà riferimento a un agente di polizia.
Farmaci liquidi (sciroppi, gocce, etc)SI*
SI 
*Il TSA consente una maggiore quantità di liquidi, gel e aerosol necessari per cure mediche in quantità ragionevoli per il viaggio (in quantità superiore ai 100ml), ma è necessario dichiararle agli ufficiali di sicurezza presso il checkpoint durante l'ispezione.Si consiglia, ma non è obbligatorio, che tali farmaci siano etichettati per facilitarne il processo di verifica
Farmaci in pilloleSI SI 
NebulizzatoriSI*
SI 
*Nebulizzatori, CPAP, BiPAP e APAP sono ammessi in sacchi da trasporto, ma devono essere rimossi dal contenitore e sottoposti a screening per raggi X. Le maschere e le tubazioni possono rimanere nel sacco.
Un ufficiale TSA potrebbe aver bisogno di rimuovere il dispositivo dalla borsa per testarlo alla ricerca di tracce di esplosivi.I liquidi associati ai nebulizzatori sono esenti dalla regola dei liquidi 3-1-1.
Pillole di nitroglicerinaSI SI 
Attrezzo taglia pilloleSI SI 
ProtesiSI SI 
IntegratoriSI SI 
Supporti di sostegno (perginocchie, braccia, collo, schiena)SI SI 
Assorbente internoSI SI 
Siringhe nuoveSI*
SI 
*Le siringhe nuove sono consentite quando sono accompagnate da farmaci iniettabili. Si devono dichiarare questi prodotti all’ufficiale addetto alla sicurezza al check-in. Si consiglia di etichettare questi prodotti, per rendere il processo dicontrollo più agevole
Siringhe usateSI*
SI 
*Le siringhe usate sono consentite se trasportate in un contenitore di smaltimento di Sharps per materiale ospedaliero
VitamineSI SI 
Piattaformaper deambulazione (Walkers)SI SI 
Sedia a rotelleSI SI 

 

Nella seconda scheda sono stati elecanti i prodotti medici e farmaceutici, che possono o no essere inseriti nel bagaglio a mano o nel bagaglio registrato (stivato).

Come si puo capire, l'organizzazione di un viaggio negli Stati Uniti può sembrare complicata, nella realtà non è cosi. Si deve procedere per gradi, partendo dalla richiesta dell' ESTA USA, passando per le strutture ricettive e finendo con i bagagli, per quest'ultimo passo, sarà sufficiente seguire una piccola regole,cioè La regola 3-1-1 per i liquidi legata la baglio.

Farmaci all’estero. Ecco l’app per trovare medicine in viaggio

Siete all’estero e cercate delle medicine che corrispondano al vostro farmaco “di fiducia”? Con oltre 10000 farmaci inseriti, c’è Trova la mia Medicina, per la ricerca del vostro farmaco equivalente durante il viaggio.

Siamo all’estero, alla scoperta di nuove città, tutto sembra essere perfetto: il sole, la ricerca del ristorante dove dare sfogo alla nostra curiosità culinaria e il tour improvvisato per le vie del centro. Insomma, va tutto bene fino a quando ecco arrivare il dolorino o la cistite di turno che è pronta a rovinare tutti i vostri piani di relax.

Farmaci all'estero

Vi è mai capitato di cercare un antinfiammatorio o un medicinalespecifico mentre eravate in soggiorno all’estero e di non sapere quale fosse il vostro farmaco? A noi si. Pensate di trovarvi in qualche paesino del nord della Germania, in una metropoli brulicante dell’Ovest dell’India o in una città rurale della Valle della Loira. Avete un problema, il vostro farmaco di fiducia è stato ben riposto, ma nel cassetto sbagliato, quello di casa, ed ora dovrete dare sfogo al vostro inglese o alla vostra gestualità internazionale, per far capire al farmacista di turno cosa state cercando.

Come trovare il farmaco con un’app?

A supporto dei viaggiatori abituali c’è ora Trova la tua Medicina. Un’app che consente di trovare il nome dei nostri farmaci mentre siamo all’estero. Il pannello interno è semplice e intuitivo: inseriamo il nome del farmaco ricercato, del principio attivo o la categoria farmacologia e il sistema cerca tra le migliaia di farmaci inseriti il farmaco equivalente nel paese in cui ci troviamo. Selezioniamo il nostro paese di provenienza, scegliamo il farmaco, indichiamo in quale paese intendiamo acquistarlo e la ricerca è conclusa. Fare errori o acquistare farmaci sbagliati sarà ora più difficile.

Attualmente l’app copre i farmaci di 16 paesi (Italia, Usa, Francia, Regno Unito, Germania, Francia, Spagna, Polonia, Canada, India, Argentina, Messico, Cile, Venezuela, Brasile, Russia e Thailandia) e per ogni paese troverete solamente i farmaci medicinali di base; quelli di cui abbiamo maggiormente bisogno per il nostro viaggio. Per il momento non sono stati inseriti antibiotici e tutti quei farmaci che necessitano di una ricetta del medico.

Un’app per viaggiare utile e pratica

Tante volte ci siamo trovati all’estero con la necessità di chiedere alla farmacia di turno il farmaco specifico che stavamo cercando. La ricerca da smartphone rende semplice trovare il farmaco o il principio attivo e ci da la possibilità di entrare in farmacia, mostrare lo schermo del nostro cellulare e dire “This one, please”, il nome più semplice per tutte le nostre medicine e farmaci in viaggio!

Inizialmente disponibile per IPhone e IPad, il database di farmaci per viaggiatori è ora utilizzabile anche su dispositivi Android ed è gratuito, ma dispone di una versione premium, che permette di utilizzare l’applicazione anche offline e di eliminare la pubblicità.

Acquistare un farmaco all’estero

Se invece il vostro medico italiano vi ha prescritto una ricetta, potete utilizzarla in tutti i paesi dell’UE. Ma il medicinale prescritto in un paese potrebbe non essere presente in un altro paese o potrebbe avere una denominazione diversa.

Al proprio medico è possibile quindi richiedere una ricetta transfrontaliera, la nuova ricetta medica che permette ai cittadini europei di prendere farmaci, prescritti nel paese di provenienza, in tutti gli stati dell’Unione Europea. E’ la cosiddetta Schengen della salute, che consente il riconoscimento delle ricette mediche in tutti gli stati dell’UE. Per i farmaci acquistati all’estero con la ricetta transfrontaliera c’è la possibilità di richiedere alla propria ASL il rimborso, una volta tornati a casa.

Non ricordi il nome del farmaco che usi in Italia?

L’App non consente di trovare ricette per le quali sia necessaria la ricetta medica. In questi casi, in assenza di una ricetta del proprio medico o della ricetta transfrontaliera, se non riusciamo a trovare o a spiegare al medico di turno la medicina di cui abbiamo bisogno, possiamo cercare il nome del principio attivo, dell’azienda produttrice o il codice ministeriale prodotto. Spesso mi è capitato di ricordare il nome del farmaco ma non il principio attivo: in questo caso è possibile utilizzare la funzione Cerca un farmaco di Federfarma (la Federazione nazionale unitaria titolari di farmacia, che rappresenta più di 16000 farmacie convenzionate con il Servizio sanitario nazionale). E’ sufficiente inserire il nome del farmaco (ad esempio aulin o esterol) o il principio attivo contenuto (ad esempio aciclovir) per avere la lista dei farmaci associati e trovare il medicinale che siamo soliti utilizzare in Italia.

cerca-nome-farmaco

La funziona Cerca un farmaco di Federfarma.it

Link utili

Trova la mia medicina: l’app per trovare il farmaco equivalente quando si è in viaggio all’estero (per iPhone e iPad di Apple su iTunes).

Clicca qui, se invece vuoi scaricare l’app per trovare medicine in viaggio su dispositivi Android (link a Google Play).

Condividi questo articolo su :

Benvenuto su DestinazioneUSA.com !

Tieniti sempre informato sulle nostre novità seguendoci sui social