Gli Stati Uniti in primavera: quali sono le mete principali?

Condividi questo articolo su :

Hits: 195

Gli Stati Uniti d’America sono una delle mete preferite dai turisti di tutto il mondo e rappresentano il terzo Paese più popolato del pianeta con ben 325 milioni di abitanti. Quando si pensa agli USA, nell’immaginario collettivo appaiono immediatamente la Statua della Libertà, George Washington, i jeans, i dollari, il baseball, gli hamburger, Hollywood e la magia di Las Vegas, dunque tutti gli elementi essenziali del vero sogno americano.

Con l’arrivo della primavera e del lungo ponte pasquale torna la voglia di ripartire e di pensare ad un viaggio negli Stati Uniti. Vediamo quindi quali sono le mete preferite dagli amanti dei viaggi in primavera.

New York: la meta americana per tutte le stagioni

Come si può non partire dalla Grande Mela quando si parla di una fuga in America? Questa città cosmopolita, che non dorme mai, vanta ben 8 milioni di abitanti, mentre le persone che ogni anno vi transitano sono più di 50 milioni. A New York è impossibile annoiarsi: oltre alle gettonatissime attrazioni come la Statua della Libertà, Time Square, l’Empire State Building e il polmone verde della città, ovvero Central Parck, c’è un quartiere in pieno fermento ricco di angoli imperdibili, soprattutto in primavera e collegato al cuore di Manhattan da un fotografatissimo ponte lungo oltre 2 km e costruito nel 1869, il Brooklyn Bridge.

Brooklyn è una vera e propria scacchiera di quartieri da visitare a piedi o in bici soprattutto nella bella stagione. Il Botanic Garden, con il suo splendido giardino giapponese, il Prospect Park, il quartiere Brooklyn Heights e le numerose gallerie d’arte, oltre la vivace zona di Williamsburg ricca di locali notturni, rendono questa parte di New York una città nella città.

Brooklyn in passato è stata anche musa ispiratrice di alcune curiose invenzioni: l’azienda di dolciumi Perfetti Van Melle nel 1956 le dedicò la famosissima gomma da masticare Brooklyn “la gomma del ponte” e sempre in questa città avrebbero vissuto gli inventori della prima slot machine, Sitman e Pitt. Secondo questa storia, spiegata all’interno della sezione dedicata di Betway Casinò, nel 1891 i due inventori avrebbero realizzato un modello con cinque cilindri rotanti contenenti 50 carte in totale, che una volta fermi, avrebbero mostrato cinque carte rappresentanti una mano di poker.

Ma c’è di più, Brooklyn è anche stata battezzata la città natale della pizza, con tanto di museo dedicato, il MoPi; si tratta di un’ipotesi tutta da verificare e che ancora oggi accende non po’ gli animi dei piazzaioli made in Italy!

 

Le altre mete primaverili degli USA

Una delle numerose tappe imperdibili del vostro tour americano potrebbe essere Philadelphia. La città fondata da William Penn e ribattezzata Philly, offre numerosi edifici di rilevanza storica, come l’Independence National Historical Park al centro della città e l’Independence Hall, edificio simbolo della Rivoluzione Americana, della Dichiarazione di Indipendenza e della Costituzione degli Stati Uniti.

L’offerta turistica di Philadelphia è molto varia; perché dunque non visitare la Liberty Bell, il romantico Park Love, il Benjamin Franklin Parkway e il Philadelphia Museum of Art presso il quale si trova la celebre scalinata di Rocky Balboa, meta di tantissimi fan di questo film che non perdono occasione di scattarsi una foto accanto alla famosa statua. Per gli amanti della storia e della politica americana si consiglia una fermata a Washington DC, sede del Congresso degli Stati Uniti e della Casa Bianca.

Washington è inoltre ideale per tutti gli amanti di serie TV come House of Cards o Scandals. I bei quartieri di Capital Hill e The National Mall a Downtown, ricco di teatri e attrazioni interessanti, non potranno mancare nel vostro tour. Per gli amanti del mare e delle belle spiagge dorate la scelta non può che ricadere sulla latina Miami, che accontenta le esigenze pressoché di tutti con l’immensa South Beach e il quartiere più trendy della città, Coconut Grove, tappa obbligata per uno shopping di lusso.

Se invece preferite scoprire una destinazione più tranquilla e poco affollata dirigetevi a Providence, la cittadina natale del celebre scrittore di horror H.P. Lovecraft, è una vera perla nascosta tutta da scoprire. L’ottima cucina locale e le numerose attrattive come il Roger Williams Park and Zoo, con il suo giardino botanico, il museo di storia naturale, il planetario e lo zoo, vi faranno innamorare.

Non dimentichiamoci poi del meraviglioso corso d’acqua che attraversa le zone di Memorial, South Main Street Park e Waterplace Park Taler, e che rende questa località ideale per una breve sosta in totale relax.

Fonte articolo originale

Condividi questo articolo su :

Benvenuto su DestinazioneUSA.com !

Tieniti sempre informato sulle nostre novità seguendoci sui social