Cose che è meglio non dire se vai a San Francisco

Condividi questo articolo su :

Hits: 193

San Francisco è una delle città più desiderate e famose al mondo. Tra le città californiane è l’unica che si trova davvero vicino alla celebre Silicon Valley, cosa che le ha permesso, così, di diventare una delle città più tecnologiche e all’avanguardia del mondo. Anche se è vero che lo era già prima, con moltissimo fermento culturale, soprattutto musicale e politico.

Per chi abita a San Francisco, però, oggi c’è un problema con il riconoscimento della propria città. Sempre più persone si ostinano a chiamarla "San Fra", o semplicemente “Frisco”. I nickname appioppati un po’ alla buona, però, possono risultare offensivi. Ed è andata proprio così, gli abitanti non sopportano questi soprannomi dati alla città del Golden Gate, ma non possono farci nulla.

image
Getty Images

I soprannomi si stanno diffondendo e, ovviamente, non c’è modo di fermarne l’utilizzo. Molti usano versioni meno abbreviate che suonano un po’ meno male, come “Golden Gate City” o “The Golden City”, ma la più diffusa sembra essere Frisco, la peggiore in assoluto.

Un sondaggio portato avanti da Bospar, un’azienda che si occupa di relazioni pubbliche, ha mostrato come il 29% provenienti da Regno Unito, Australia, Nuova Zelanda e Canada non chiamano San Francisco col suo vero nome. Tra i più usati c’è anche “Fog City”, città della nebbia.

image
Getty Images

Tra coloro che chiamano San Francisco “San Fran” o “Frisco” l’84% di chi ha risposto al sondaggio ha affermato di aver sentito i soprannomi in TV o nel media, ma la maggior parte dice di preferire San Fran, perché più breve e immediato.

Fonte articolo originale

Nello stesso sondaggio è stato chiesto quali sono le cose a cui si pensa quando si parla di San Francisco, il risultato è stato che il 50% degli intervistati pensa al Golden Gate Bridge. La Baia di San Francisco arriva al secondo posto col 41%, poi la mitica isola di Alcatraz col 29%, la comunità LGBTQI per il 16%, la cultura hippie per il 14% e infine i Golden State Warriors, la squadra dell’NBA ultimi con l’11%.

Charles Fracchia, cofondatore di Rolling Stones e presidente emerito del San Francisco Museum & Historical Society ha provato a spiegare il perché di questo fastidio così diffuso in città: “può sembrare difficile da capire perché questi soprannomi non ci piacciano”, ha detto, ma il punto centrale è che gli abitanti sono "molto orgogliosi della loro città" e soltanto il nome completo, quello senza sberleffi o abbreviazioni, fa trasparire la dignità che merita.

Guide su San Francisco

Offerte Hotel a San Francisco

Booking.com
Condividi questo articolo su :

Benvenuto su DestinazioneUSA.com !

Tieniti sempre informato sulle nostre novità seguendoci sui social