Tutto sulla metropolitana di New York ! Linee, tariffe e consigli per risparmiare

Condividi questo articolo su :

La metropolitana di New York è probabilmente il mezzo di trasporto che utilizzerete di più durante la vostra vacanza
E’ il mezzo più rapido, comodo ed economico per muoversi tra i quartieri di New York e potervi così spostare tra le varie zone della città da vedere, oltre che da e verso il vostro alloggio.

Anche se è un sistema articolato, una volta compresa la logica diviene facile da utilizzare.
Il segreto è partire già preparati, comprendendo prima il meccanismo, cosi da avere solo bisogno di un po’ di esperienza per prendere confidenza una volta a New York.

Questo articolo ha il compito di spiegarvi le cose da sapere per prepararvi al meglio ad utilizzare la metropolitana di New York facilmente e senza errori, con in più tutte le info sui biglietti e gli abbonamenti.

Come funziona la metropolitana di New York?

Capire come funziona la metro di New York passa dalla comprensione di alcuni concetti chiave:

  • l’importanza della mappa per comprendere la metro
  • differenza tra un treno locale e uno espresso
  • differenza tra una stazione (fermata) locale e una espressa
  • la direzione da prendere: verso nord o verso sud
  • le linee: quali sono e che zone coprono

Nei prossimi paragrafi trovate un approfondimento per ogni aspetto, con esempi e spiegazioni il più chiare possibili.

Informazioni di base

Vedremo anzitutto alcune informazioni di base da conoscere e ricordare per iniziare a comprendere meglio come funziona la metro di New York, per dare subito la dimensione di questo mezzo di trasporto, e potersi meglio orientare quando ci addentriamo nei paragrafi relativi al suo funzionamento.

  • Subway è il nome con cui gli americani intendono la metropolitana di New York. Ritroverete questo nome su cartelli e se vi capita di interagire con qualcuno del posto.
  • La subway è grande ed estesa, ha 25 linee (attualmente) e più di 460 stazioni. Interconnette tutti i distretti di New York esclusa Staten Island, che è un’isola e si raggiunge via acqua.
  • E’ l’unica metro che funziona 24 ore su 24, 7 giorni su 7 (con tempi di attesa più lunghi nelle fasce notturne)
  • Gli orari. La metro passa continuamente, con una cadenza che varia a seconda della fascia oraria. Nelle ore di punta (rush hours) la cadenza è tra i 2-5 minuti (si intendono ore di punta dalle 6:30 alle 9:30 il mattino, e dalle 15:30 alle 20 il pomeriggio).
    Nelle altre fasce diurne siamo attorno ai 5-10 minuti. La sera dalle 20 alle 24 siamo tra i 5-15 minuti, mentre durante la notte l’attesa può essere anche di 20 minuti tra due corse consecutive.
  • La mappa della metro è il vostro grande alleato. Se imparate a leggerla ed utilizzarla, non avrete difficoltà a spostarvi con la metro.
  • Non ci sono “zone”, come in altre metropoli, dove pagate di più o di meno. Il biglietto della metro vale su tutta l’area coperta dalla rete metropolitana!

A seguire trovate ogni aspetto principale approfondito in dettaglio, per aiutarvi a comprendere – con esempi e spiegazioni – come funziona questo strumento impeccabile, secondo me grande esempio di organizzazione ed efficienza americana, che come già detto amano fare sempre le cose in grande, e in grande stile.

E’ naturale che nei primi 1-2 giorni vi troverete un po’ impacciati, perderete qualche minuto in più ad orientarvi, ma una volta compreso il sistema è facile ed intuitivo.

Mappa della metro di new york

Fate della mappa della metropolitana il vostro miglior alleato!

La mappa della metropolitana è un ottimo strumento per comprendere ed utilizzare la metro.
Nella mappa (cartina o digitale che sia) ci sono tutte le informazioni necessarie per capire senza dubbio quale treno prendere per raggiungere la vostra destinazione.

Come vedremo nei prossimi paragrafi, tutte le info che servono sono chiaramente contenute nella mappa!

Mappa in PDF della metro

La mappa aggiornata della metro potete reperirla al sito ufficiale dell’MTA (azienda trasporti di New York), a questo link: mappa in PDF metropolitana New York.
Una volta scaricata potete stamparla se preferite, o caricarla nel vostro cellulare / tablet che avrete con voi durante il viaggio.
Una versione aggiornata e cartacea la trovate anche in ogni stazione di New York, oppure nelle guide di viaggio (tipo lonelyplanet) se decidete di acquistarne una (occhio però di avere la versione più recente).

Scaricatela e prendeteci confidenza, e tenetela a portata di mano per comprendere al meglio le prossime spiegazioni.

Le linee della metro

Attualmente la rete metropolitana di New York conta 25 linee, che con la loro estensione servono in modo efficace tutta Manhattan e le zone circostanti, percorrendo il tragitto da Nord a Sud e viceversa.
Tuttavia nella tipica vacanza turistica a New York vi troverete ad usarne solo alcune, ovvero quelle che maggiormente servono Manhattan lungo le direttrici principali. Se avete l’alloggio fuori Manhattan, potreste trovarvi ad usare anche una linea meno comune – diciamo cosi – per raggiungerlo.

le linee della metro di New York

Una linea metro è identificata da un numero (o lettera) e un colore.

  • il numero/lettera indica la linea, ovvero il percorso preciso che il treno fa da inizio a fine tratta.
    ***Treno e linea sono sinonimi! In questo articolo, quando parlo di “treno”, mi riferisco alla linea. Per esempio, dire treno 2 è sinonimo di dire linea 2.
  • il colore indica un gruppo di linee: un gruppo è composto da linee diverse che fanno per buona parte del tragitto lo stesso percorso, ma all’inizio e alla fine dello stesso si diramano per servire zone diverse.
    Inoltre, considerando tutti i treni di uno stesso colore, vedrete che alcuni sono locali – ovvero fermano in tutte le stazioni, altri sono espressi e fermano solo in alcune stazioni.
  • le linee 6 e 7 hanno sia l’icona a forma circolare, sia a forma di rombo. L’icona a forma di rombo sta solo ad indicare che si tratta di una linea addizionale per servire una tratta particolare del percorso, non ha altra rilevanza.

>>> Utilizzate i numeri (o le lettere) per riferirvi alle linee metro, non i colori! <<<

Il colore è solo un criterio per “accorpare” più linee in un gruppo logico, ma la linea si identifica con il suo numero o lettera.
E’ un errore dire: “prendiamo la rossa”, perchè di rosse ce ne sono 3 (1,2 e 3), e pur condividendo parte del percorso centrale, portano in zone completamente diverse.
E’ invece corretto dire: “prendiamo la 1“, o al massimo “prendiamo la 1 rossa”, anche se non esistono treni con lo stesso numero e colori diversi.
Per cui è il numero (o lettera) ad identificare la linea che dovete prendere!

Facciamo un esempio

Prendetevi la mappa della metro per verificare questo esempio.
Le linee 1, 2 e 3 sono contraddistinte dal colore rosso, perchè fanno parte dello stesso “gruppo”.
Infatti, buona parte del loro percorso centrale è lo stesso (da 96st all’altezza di Central Park fino a Chambers St. nei pressi del World Trade Center).
Da queste stazioni in poi (in ambo i sensi) iniziano a diramarsi, e ciascun treno completa il suo percorso in zone diverse.
Prendiamo la fermata di Chambers St: è l’ultimo punto verso sud che le 3 linee condividono. Proseguendo il treno 1 continua la discesa di Manhattan per concludere al capolinea South Ferry, mentre i treni 2 e 3 tagliano verso destra, passano l’East River e vanno nel quartiere di Brooklyn, dove percorrono la medesima tratta fino a Franklin Av. Da li si separano a loro volta, e ciascun treno conclude al rispettivo capolinea.

C’è un altra differenza che ora impareremo a conoscere: il treno 1 è un treno locale, ovvero ferma in tutte le stazioni presenti nella sua tratta. I treni 2 e 3 sono espressi e fermano solo in alcune stazioni del percorso.

Quali sono le linee della metropolitana

Le linee sono 25 in tutto, contraddistinte da un numero o una lettera.
Sono accorpate a gruppi tramite un colore, per identificare quelle che fanno un percorso simile, che poi si dirama in zone diverse alle estremità della tratta.
Come anticipato, durante una vacanza turistica vi troverete ad utilizzare prevalentemente solo alcune linee, salvo che non facciate tappe particolari.
Vi descrivo brevemente le linee più utilizzate, indicando il percorso che fanno e quali treni sono locali e quali express.

Quali musei e attrazioni sono serviti da ogni linea?

Per non appesantire ulteriormente questa guida alla metro di New York, non vi indico quì le maggiori attrazioni che sono servite da ogni linea. In questo sito, nelle pagine dedicate alle singole attrazioni (musei, attrazioni, edifici, parchi, ecc) vengono sempre espressamente indicate le linee metro più comode e le fermate da usare.

Linee rosse – 1, 2, 3

Le linee 1,2 e 3 (rosse) sono sicuramente tra le più utilizzate, in quanto percorrono Manhattan da Nord a Sud lungo il West Side, a sinistra di Central Park, servendo molte delle attrazioni turistiche cittadine e le zone più ricche di alloggi.
Per quanto riguarda la parte più turistica di Manhattan tutte e 3 le linee percorrono la stessa tratta, per poi concludere il loro tragitto in zone diverse.

Linee verdi – 4, 5, 6

Le linee dal colore verde – 4,5 e 6, sono abbastanza speculari alle rosse, attraversando Manhattan da Nord a Sud nell’East Side, la parte opposta (a destra di Cental Park per capirci), lungo la Fifth Avenue. Anche queste sono molto utilizzate per muoversi tra le attrazioni turistiche e per raggiungere gli hotel e appartamenti che si trovano nell’East Side.

La linea 5 spesso salta qualche fermata (è una sua caratteristica), per cui meglio usare la 4 o la 6.

Linee blu – A, C, E

Le linee dal colore blu, contraddistinte stavolta da lettere e non numeri (A, C, E) corrono sempre da nord a sud costeggiando il lato ovest di Central Park.
Sono importanti e le userete ad esempio per raggiungere direttamente il World Trade Center (E) ed il 9/11 museo e tributo, per andare a Brooklyn, per fermarvi lungo le varie aree di Central Park (dato che lo costeggia) e soprattutto se utilizzate l’accoppiata Airtrain Metro da e per l’aeroporto JFK: infatti sia la linea A che la E partono rispettivamente dalle fermate Howard Beach – JFK Airport (A) e Jamaica (E) dopo aver preso l’Airtrain, e portano come visto in pieno centro a Manhattan.

Linee arancioni – B, D, F, M

Le linee arancioni hanno un tragitto simile – se pur diverso – a quelle delle linee blu, e possono essere utilizzate per raggiungere le attrazioni turistiche quando si rivelano comode dal punto in cui vi trovate.
Come le blu costeggiano Central Park lato ovest, per poi scendere lungo la 6th Avenue e continuare verso Brooklyn.
Le linee D ed F scendono verso la zona dei principali alloggi a Brooklyn, mentre la M va a Williamsburg, altra zona turistica carina da visitare.
Se decidete di fare una tappa alla spiaggia di Coney Island, la linea F verso sud vi porterà fino a li.

La linea B fa un po’ eccezione che conferma la regola, in quanto seguendola da nord a sud si comporta da local fino a Columbus Circle, poi diventa Express.

Linee gialle – N,Q,R,W

Le linee gialle non si usano moltissimo salvo che non vi troviate nella condizione che si rivelino comode per il pezzetto che dovete fare. Tuttavia sono molto utilizzate per chi prende alloggio a Long Island City (cosa che propongo spesso nel sito), in quanto le linee N,R,W portano proprio nell’area degli hotel strategici a Long Island, connettendovi molto velocemente a Times Square, e da li poi al resto di Manhattan.

Curiosità su Times Square

Times Square è il principale snodo cittadino, e non a caso la chiamano il “cuore di New York”. Presso la piazza ci sono 4 fermate metro, dove si intersecano moltissime linee, rendendola un grande punto di interscambio.
Questo è anche il motivo per cui logisticamente vi troverete spesso a “passare” per Times Square.

Treni: locali ed espressi

Nella metropolitana di New York ci sono treni “locali” e treni “espressi“.

Per orientarsi senza fare errori, è importante capire la differenza tra treni locali ed espressi.

  • Un treno locale ferma in tutte le stazioni della sua linea.
  • Un treno espresso ferma solo in alcune stazioni della sua linea (indicate con un pallino bianco nella mappa).

Quali linee sono locali e quali espressi?

I treni hanno un loro comportamento standard (locale o espresso), che però può variare a seconda dell’orario o durante i weekend (nel paragrafo successivo il dettaglio delle variazioni notturne / weekend)
Ci sono i treni sempre locali, che fermano in tutte le stazioni della loro linea dall’inizio alla fine del percorso, e treni espressi che fermano solo nelle stazioni principali.
Inoltre i treni espressi sono tali nel cuore di Manhattan (la zona turistica per capirsi), e diventano locali più verso la periferia in quanto devono servire in modo capillare le zone residenziali.

Comportamento delle linee nei giorni feriali / diurno
TipologiaLinee
Sempre locali (fanno tutte le fermate previste)1,6,7,C,G,L,M,R,W
Espressi in centro (Midtown/Downtown Manhattan) e locali in periferia2,3,4,5,A,B,D,E,F,N,Q

Per verificare il comportamento in dettaglio di ogni singolo treno ci sono 2 fonti:

  1. Una ottima tabella riepilogativa di Wikipedia, in inglese ma molto comprensibile
  2. Andando sul sito ufficiale MTA e cliccando sulle icone delle rispettive linee che volete approfondire

In ogni caso, la mappa ci aiuta sempre perchè per ogni fermata ci dice con esattezza quali treni si fermano sicuramente, con il rispettivo numero o lettera sotto il nome della fermata! Come capire se un treno in arrivo è locale o espresso?

Potete capirlo anche a New York mentre siete in stazione, facendo attenzione ad alcune cose:

  • guardando sul tabellone segnaletico sui binari che indica il treno in arrivo, sarà indicato se è local o express
  • guardando sui tabelloni luminosi presenti nelle fiancate dei vagoni del treno, anche quì è indicato il tipo di treno (local/express) oltre al numero e alla la direzione
  • ascoltando gli annunci dello speaker, se masticate l’inglese, che anticipa l’arrivo del treno, specifica sempre se si tratta di locale o espresso

Un esempio di indicazione. A sx un treno con la scritta LCL (a volte potete trovare scritto LOCAL per esteso), mentre a dx un treno con la scritta EXPRESS (a volte trovate la forma abbreviata EXP)

Orari di servizio e variazioni di percorso

La situazione descritta in questo articolo è quella standard, che interessa i giorni feriali (lunedi-venerdi) dalle 6 del mattino a mezzanotte.
Durante la notte (tutti i giorni) e per le intere giornate nei weekend (sabato-domenica) ci sono alcune leggere variazioni di servizio nelle linee, ci sono treni che non fanno servizio, e altri che modificano il loro comportamento da espresso a locale per un servizio più efficente e capillare.
In questa tabella (ufficiale) sono descritte le variazioni.

variazioni servizio metro weekend e late night

Cliccando sull’immagine aprite la versione aggiornata della mappa ufficiale, dove ritrovate la stessa tabella aggiornata.

Da tenere a mente se usate quelle linee in modo sistematico (da e verso l’alloggio) nei weekend, oppure se vi muovete la sera/notte dopo la mezzanotte.

Le fermate della metro (stazioni)

Anceh le fermate (stazioni) sono segnate nella mappa in modo diverso a seconda che vi si fermino solo i treni locali oppure tutti i treni (locali espressi).

Come fare a capire se un treno fermerà o meno in una determinata stazione?

Ci viene in aiuto la mappa!

  • Nelle fermate segnate in mappa con un pallino nero fermeranno solo i treni con servizio locale
  • Nelle fermate segnate in mappa con un pallino bianco fermeranno tutti i treni (sia locali che espressi)
Un esempio per capire meglio il concetto locale / espresso

Prendiamo come esempio la casistica nella seguente immagine.

le stazioni della metro di New York, local o express
Ci troviamo nel percorso (rosso) dove corrono i treni delle linee 1, 2 e 3, dove sappiamo che il treno 1 è un treno locale e i treni 2 e 3 in questo tratto sono treni espressi.
La fermata 86 St. è identificata da un pallino nero, il che indica che è una fermata dove fermano esclusivamente i treni locali. Sotto al nome della fermata vedete il numero 1, a indicare che solo il treno 1 (l’unico locale) fermerà quì.
La successiva verso nord – la 96 St. – è segnata con un pallino bianco che indica una fermata dove fermano sia i treni locali che gli espressi. Infatti sono indicati i numeri 1,2,3, a conferma che in questa fermata tutti i treni in questa linea fermeranno.

Quindi oltre ai pallini di colori diversi, la mappa indica sempre il treno / i treni che fermano in quella stazione.

Piuttosto dei pallini, meglio sempre usare l’indicazione del numero/lettera nella mappa per capire se un treno ferma in una specifica stazione. Questo perchè alcuni treni fanno servizio misto, magari espresso per un percorso, e poi locale in un altro.
E molto più semplice usare l’indicazione del numero/lettera, se è presente ferma, altrimenti no.

La direzione da prendere

Oltre alla differenza tra locali ed espressi, anche comprendere la direzione è importante.
Le linee metro generalmente attraversano Manhattan da Nord a Sud e viceversa, quindi per ogni linea ci sarà un treno che va verso nord, e un altro che va verso sud, per percorrere la linea in entrambe le direzioni.

I treni che vanno verso nord hanno direzione “Uptown / Bronx, quelli che vanno verso sud “Downtown / Manhattan.
Quando arrivate alle stazioni metro, dovete individuare la banchina giusta, a seconda che vogliate il treno che va verso nord o sud, a seconda di dove dovete andare. Ci sono sempre dei cartelli ad aiutarvi.

La maggior parte delle stazioni permette di raggiungere entrambe le banchine da ogni entrata.
Alcune stazioni (generalmente le local) possono avere ingressi diversi per ogni direzione.

Quindi verificate questa informazione già all’ingresso della metro, dove scendete la scalinata dalla strada. Il cartello vi indicherà le direzioni disponibili da quell’accesso. Se non è indicato nulla in modo specifico significa che potete accedere ad entrambe le direzioni.

Linea diretta o cambi di linea

Per alcuni spostamenti vi troverete nella situazione di avere una linea diretta che connette il punto di partenza alla fermata di destinazione che vi interessa. In tal caso è tutto molto semplice, basta prendere il treno nella direzione (nord/sud) corretta, verificando che il treno sia locale o espresso in base alla fermata di destinazione.
Altre volte invece dovrete effettuare un cambio di linea per completare il percorso.

Nella mappa, le possibilità di cambio linea sono identificate dalle fermate (pallino bianco o nero) dove incrociano (passano) più linee colorate.

stazioni metro con cambio linea

Nella foto qui sopra, la stazione indicata dalla freccia verde è una stazione di cambio dove incrociano i treni BLU e ARANCIONI. Essendo una stazione col pallino bianco fermano tutti i treni, sia locali che espressi. Ciò significa che questa fermata la potete raggiungere con tutti i treni blu (A,C,E) e con tutti i treni arancioni (B,D,F,M), e cambiare tra di essi.
A conferma di questo, la scritta nella mappa sotto il nome della stazione indica che si fermano tutti i treni citati: A-B-C-D-E-F-M

Anche la fermata indicata dalla freccia blu è di cambio, solo che è rappresentata con 2 pallini – uno bianco e uno nero – collegati da una linea nera. Ciò significa che sono 2 stazioni distinte ma sufficentemente vicine per considerarle di cambio, e si può passare da una all’altra senza iniziare una nuova corsa (potete usare lo stesso biglietto già convalidato).

segnaletica per le stazioni di cambio della metro

In questa legenda ufficiale si spiega la differenza dei cambi tra linea nera e bianca.

Se invece due stazioni sono collegare da una linea bianca, cambiare significa dover iniziare una nuova corsa, convalidando un nuovo biglietto nel caso usiate le corse singole anzichè la metrocard unlimited.

Come comportarsi in caso di cambi di linea? Vi indico il ragionamento da fare, nel caso non ci sia la linea diretta:

  • verificate la fermata di destinazione da quali linee è servita
  • dalla vostra stazione di partenza, dovete identificare il primo punto dove una delle vostre linee disponibili incrocia la linea che porta alla fermata di destinazione
  • verificate i treni da prendere in base al fatto che le stazioni siano locali o espresse
  • fate la prima parte di tragitto, arrivati alla stazione di cambio spostatevi di treno, e completate il percorso.

Se utilizzate un app che vi aiuta nel calcolo dell’itinerario avrete la risposta già pronta.

Guida sulla metro di New York

In questa guida alla metropolitana di New York, abbiamo visto tutti gli elementi che bisogna conoscere per sapersi muovere con la metro.
Tuttavia quando si è per la prima volta sul campo possono nascere dubbi, ma in questo caso è il metodo che fa la differenza.
Avere le app che vi calcolano il percorso non è sempre risolutivo. E’ un aiuto per risparmiare tempo, ma solo comprendendo come funziona avete il controllo di ciò che fate.

Il mio consiglio è di verificare già da casa, prima di partire, le possibilità che avete di collegamento da e verso il vostro alloggio, così la tratta che farete in modo più frequente è già analizzata e compresa.
Se avete preparato un itinerario per la vostra vacanza, verificate anche da subito il percorso migliore che dovrete fare in metro per raggiungere le varie destinazioni, cosi anche questa fetta di trasferimenti sarà molto più semplice.

Fate un paio di simulazioni, facendo finta di essere da qualche parte e dover andare da un’altra. Fidatevi, non è una perdita di tempo, e poi credo sia anche una parte carina della preparazione al viaggio. E’ bello andare in vacanza e sentirsi padroni di ciò che fate.

Un paio di esempi ve li lascio anche io, corredati di approccio e ragionamento, affinche questa guida alla metropolitana sia il più utile possibile e ripaghi del tempo che avete impiegato per leggerla.

Esempi di utilizzo della metro

Dopo aver visto la speigazione di tutti gli elementi da conoscere per usare facilmente la metro, mettiamo tutto in pratica con un paio di esempi.
Il primo esempio è un caso semplice di linea diretta, mentre il secondo è un tragitto più complesso.
Tenete la mappa in vista per seguire gli esempi!

Questo semplice esempio serve per rispolverare il ragionamento completo.
Supponiamo di essere a Columbus Circle, appena usciti da una passeggiata a Central Park, e di voler andare a vedere il memoriale 9/11 nei pressi del World Trade Centrer.Prima di tutto verifico quali linee servono quell’attrazione, e – mappa alla mano – vedo che c’è l’apposita fermata World Trade Center dove arriva la linea E (blu), in direzione SUD (Downtown/Brooklyn) rispetto a dove mi trovo.
Vedo dalla mappa che le linee blu passano anche da Columbus Circle.Se il mio ragionamento finisse quì – commettendo un errore – direi che è necessario prendere il treno E a Columbus Circle verso “Downtown / Brookyln”.Invece facendo attenzione alla mappa, vedo che a Columbus Circle il treno E non ferma, perchè esso fa un percorso diverso, arrivando da est e condividendo il percorso degli altri due treni solo dopo.Per cui ho alcune possibilità:
  1. Prendo i treni A o C a Columbus Circle fino a Canal St., dove poi cambio prendendo il treno E per l’ultimo pezzo fino a destinazione. Ovviamente in questo caso conviene prendere il treno A, che essendo espresso impiega molto meno tempo.
  2. Prendo il treno C fino alla prima fermata locale, ovvero 59 St. e poi prendo il treno E fino a destinazione.

La soluzione 1 è sensibilmente più veloce, in quanto il treno A (espresso) fa meno fermate rispetto a fare tutto il percorso con il treno E.

Commento sull’esempio

Quello che si vuole evidenziare in questo esempio è il probabile errore che si può commettere se ci si basa solo sul colore, senza verificare in ogni fermata l’indicazione dei treni che vi fermano.

Supponiamo di alloggiare a Long Island City, in uno degli hotel vicini alla fermata Queensboro Plaza, e di voler andare a fare l’escursione alla Statua della Libertà.Verificando l’attrazione (eventualmente nell’apposito approfondimento), scopro che la fermata più vicina è South Ferry, nella linea 1 (rossa), oppure le linee 4 e 5 (verdi) alla vicina fermata “WhiteHall South Ferry”.A Queensboro Plaza – essendo una fermata col pallino bianco (dove fermano sia espressi che locali) passano le linee gialle: N (espressa) – W (locale) e la 7 (fucsia) che non sembra essere interessante per la nostra casistica.
La direzione è verso sud, quindi verso Downtown/Brookyln, per trovare la banchina giusta.Le possibilità sono le seguenti:
  1. Posso prendere il treno N fino a Times Square dove posso cambiare con la linea 1 rossa, e da li (sempre verso downtown) arrivare diretto a South Ferry.
  2. Oppure posso prendere il W, che è un locale, e mi porta senza cambi direttamente a WhiteHall South Ferry.

Quale conviene prendere?
Tutte e due le soluzioni portano a destinazione. Prendendo la W ci sono 14 fermate senza cambi, prendendo la N e cambiando con la 1 ci sono 18 fermate e il tempo del cambio. Per cui direi senza dubbio la soluzione della linea W.

Commento sull’esempio

Qui si vede come, quando ci sono diverse soluzioni disponibili, se conosciamo come funziona la metro si può facilmente calcolare la soluzione migliore in termini di tempi e cambi, risparmiando tempo da dedicare alla città

Le app per cellulare

Le app per il cellulare sono un valido aiuto sul calcolo dell’itinerario della metropolitana, perchè consentono di risparmiare un sacco di tempo.
Tuttavia l’aiuto di un app non sostituisce a mio parere il dover conoscere come funziona la metro e tutte le info di questo articolo, altrimenti il rischio di errori e di confusione rimane alto.

Come app per smartphone abbiamo quella ufficiale dell’MTA, che è carina perchè calcola gli itinerari di spostamento anche senza bisogno di connessione internet. E’ disponibile per cellulari Android e Apple – iOS.

In alternativa, se avete la connessione, potete usare anche Google Maps (già integrato in ogni smartphone), strumento ottimo perchè in tempo reale vi da anche i tempi attesi di passaggio dei treni, e le alternative con altri mezzi (autobus, a piedi, ecc.).

Biglietti e abbonamenti: la Metrocard

Passiamo ora alla parte relativa ai biglietti e gli abbonamenti.
Partiamo col dire che potete trovare le info aggiornate al seguente sito ufficiale: http://web.mta.info/metrocard/
Altra premessa è che con i biglietti che acquistate per la metro quasi sempre sono previste anche le corse sugli autobus pubblici, sicuramente meno usati ma da consigliare

Lo strumento su cui si basano i trasporti pubblici a New York è la Metrocard, la tessera dei trasporti a New York. Grazie ad essa avrete accesso alle corse semplici e alle formule di abbonamento più convenienti.

Tipi di Metrocard e prezzi

L’emissione di una tessera Metrocard costa 1$, che vi verrà conteggiato ogni qual volta ne acquistate una nuova. Potete poi ricaricarla a vostro piacimento, con le opzioni che più si addicono alla vostra vacanza. Sembra un qualunque biglietto della metro, ma ricordatevi di non buttarla, anche se esaurite le corse potete ricaricarla nuovamente. Altrimenti dovete ripagare 1$ per la nuova emissione.

Pay-per-ride Metrocard – la carta ricaricabile

E’ la versione prepagata e ricaricabile che viene venduta in diversi tagli di credito, da un minimo di quasi $5,50 e con il taglio maggiore di $80. Funziona a corse semplici, solo che ad ogni corsa in metro o autobus vengono scalati dal credito $2.75 (con un risparmio di 25 centesimi ad ogni corsa rispetto alla single-ride).
La Metrocard potete ricaricarla anche successivamente di quanto volete, e per importi di ricarica superiori ai 5,50 dollari avete un bonus del 5% sull’importo caricato. Ad esempio pagando 26,19$, la tessera verrà ricaricata per 27,50$, che corrispondono a 10 corse.
La pay-per-ride Metrocard potete usarla anche per linee extraurbane, come ad esempio l’Airtrain che porta all’aeroporto JFK (costo $5 scalati dalla carta).
La stessa Metrocard può essere usata fino a 4 persone.

Unlimited ride Metrocard – Abbonamento 7 giorni

La Metrocard Unlimited è un abbonamento alla metro di New York e agli autobus urbani, con corse illimitate durante il periodo di validità scelto. Può essere caricato sulla stessa tessera Metrocard utilizzata in modalità Pay-per-ride (e viceversa).
Esistono 2 versioni: la 7 giorni, (7-Day-Unlimited-Ride-Card) al costo di $32 e valida fino alla mezzanotte del settimo giorno dopo quello del primo utilizzo. Se ad esempio utilizzate la vostra Metrocard per la prima volta il lunedì sera alle 23, sarà valida fino a domenica a mezzanotte (il lunedì viene conteggiato come un giorno intero, anche se in realtà la usate solo per un’ora).
La seconda versione ha validità di 30 giorni (30-Day-Unlimited-Ride-Card) al costo di $121, con lo stesso principio della precedente.
Può essere usata solo da una persona. L’altra limitazione è il non poter passarla 2 volte nella stessa stazione, se non aspettando 20 minuti. E’ una sorta di manovra antifrode.

Quale Metrocard conviene acquistare?

In genere chi va in vacanza a New York si ferma circa una settimana e a mio parere conviene sempre la Unlimited. Una volta fatta vi togliete il pensiero e vi spostate comodamente, ma soprattutto risparmiate.
$32 corrispondono a 13 corse ordinarie, e se vi fermate una settimana ne farete sicuramente di più per spostarvi tra le varie cose da vedere a New York.
Se invece ad esempio vi fermate 10 giorni potete optare per una 7-day e poi coprire i 3 giorni rimanenti con una pay-per-ride, oppure fare due 7-days. Dipende molto da dove alloggiate e da come organizzate gli spostamenti.

Dove si acquista la Metrocard?

Potete acquistare la Metrocard nelle stazioni della metro alle biglietterie automatiche, che accettano carta di credito e bancomat, e le più grandi anche i contanti. Oppure nelle stazioni che hanno la biglietteria potete comprare direttamente lì, in contanti.
Se arrivate dal JFK con l’Airtrain, alle stesse biglietterie dove pagate la corsa con l’Airtrain potete anche acquistare la vostra Metrocard.

La Metrocard è una tessera con banda magnetica. E’ abbastanza delicata, non va storta, esposta a fonti di luce o calore forti, e tenuta alla larga da calamite e fonti magnetiche. Altrimenti potrebbe smagnetizzarsi. Inoltre cercate di tenerla pulita, altrimenti potrebbe darvi problemi nella strisciata ai tornelli. In tal caso pulite la banda nera con le dita togliendo sporco / unto ecc, e riprovate a passare.

Biglietti a corsa singola

Esiste naturalmente il Single-ride Ticket, il classico biglietto semplice per una corsa sulla metro o sull’autobus. Costa $3.00 e permette di effettuare una corsa in metro con tutti i cambi che volete, e scade una volta usciti da una stazione. Stessa cosa vale se volete usare gli autobus locali urbani. Non è valida invece per fare cambi metro-autobus o viceversa: in questo caso bisogna pagare due corse distinte. Attenzione che deve essere usata entro 2 ore dall’acquisto.

Per la vostra vacanza a New York vi converrà in ogni caso acquistare una Metrocard.

Metro di new york: suggerimenti

Ho fatto del mio meglio per spiegarvi tutto quello che vi può servire per pianificare il discorso relativo a metro e autobus.
Vi lascio anche alcune “buone norme” da adottare quando interagite con la metro. Sono semplici suggerimenti che possono talvolta evitare inconvenienti, oppure che ti faranno risparmiare tempo.

  • Se devi andare in una stazione di treni locali, considera di prendere un espresso fino alla ultima stazione prima della tua destinazione, e poi prendi un locale per l’ultimo tratto. Risparmierai tempo, anche parecchio se la tratta è lunga.
  • Prevedi in anticipo quanto potrebbe durare il viaggio in metro per essere sicuro di arrivare in orario alla tua destinazione. Conta un circa 4 minuti tra ogni fermata, e 5-20 minuti di attesa a seconda della fascia oraria per attendere il treno. Se devi fare cambi somma le attese. Altrimenti rischi di perdere qualche appuntamento, ingresso, visita guidata ecc.
  • New York è fondamentalmente sicura, tanto di giorno, mentre di notte è sempre bene prestare un po’ più di attenzione. Sosta nelle aree popolate, e sali nelle carrozze centrali, dove spesso vi è un impiegato MTA.
  • Sii sempre cortese con chi scende dalla metro prima che tu salga, lasciali spazio e poi sali. Eviterai discussioni o spiacevoli reazioni.
  • Chiedi consigli se non ti capisci, il popolo americano in genere è cortese con chi – cortesemente – chiede info.
  • In metro non fissare le persone, fai la tua corsa tranquillo ed evita possibili provocazioni.
  • Portafogli sempre sulle tasche davanti e/o dentro allo zaino, che rigorosamente sarà portato a mano e tenuto a vista, anche per non dare fastidio.
  • Preparati per tempo all’uscita quando stai arrivando alla tua stazione, specie nelle ore di punta potresti avere delle difficoltà a farti largo tra la gente se ti prendi all’ultimo. In ogni caso chiedi permesso e sii cortese.
  • Se puoi farne a meno, evita le ore di punta. Sono stressanti e pesanti e specie al mattino inizi la giornata con il piglio sbagliato.
  • Guarda sempre i cartelli che indicano treno e direzione.

Credo di avervi dato un buon quadro generale sul tema metropolitana a New York. Non mi resta che augurarvi buon viaggio e chiudere con un consiglio. Cercate sempre il giusto equilibrio tra muovervi a piedi, in autobus e in metro. La metro è comoda e veloce, ma la città va vista da fuori e non da sotto terra.

Accessibilità alle persone disabili

Non tutte le stazioni della metro sono accessibili alle persone disabili. Ogni anno ci sono delle evoluzioni in questo senso, ma per il momento se abbiamo questa necessità dobbiamo verificare le stazioni che garantiscono un completo accesso e fruibilità.

Senza riproporre quì una lista che per sua natura andrebbe spesso aggiornata, anche in questo caso ci viene in aiuto la cartina della metro. Ogni stazione accessibile alle persone disabili è contraddistinta dalla rispettiva icona, sotto il nome della stazione.

Ad essere onesti la faccenda si complica un pochino in questo caso, perchè dobbiamo calcolare lo spostamento valutando la stazione accessibile più prossima a dove vogliamo andare. Nel caso in cui non ci sia una stazione attrezzata nei pressi della nostra destinazione, conviene valutare uno spostamento in autobus, per evitare di dover scendere con la metro troppo distanti da dove abbiamo piacere di andare.

La metro è sicura?

In linea generale la metropolitana di New York è da considerarsi sicura e tranquillamente utilizzabile, raramente accadono fatti spiacevoli. Le stazioni sono sempre ben presidiate da agenti MTA e forze dell’ordine.
Tuttavia, è sempre bene tenere le “solite” precauzioni per ridurre al minimo il rischio di problematiche. Sono bene o male le raccomandazioni che darei in qualsiasi altra città del mondo, ma è sempre bene ricordarle.

  • Cortesia ed educazione sono il lasciapassare universale.
  • Evitate di ostentare valori di qualsiasi tipo.
  • Nelle ore notturne le metro si svuotano, ed è statisticamente più facile imbattersi in zone desolate o in vagoni semivuoti. In questo caso meglio sempre viaggiare in compagnia, specie nelle stazioni lontane dal centro.
  • Spesso salgono persone a chiedere l’elemosina, non abbiate paura perchè in genere non danno alcun fastidio.
  • Prestate attenzione non solo ai treni, ma anche alle stazioni nelle ore serali/notturne, specie quelle un po’ fuori mano.
  • Se in qualsiasi momento avvertite una situazione di pericolo o disagio, uscite e prendete un autobus o taxi.

Fonte articolo originale

Offerte Hotel a New York

Booking.com
Condividi questo articolo su :

Benvenuto su DestinazioneUSA.com !

Tieniti sempre informato sulle nostre novità seguendoci sui social