Dove mangiare a Boston (e cosa). Ovvero: non solo aragoste

Condividi questo articolo su :

Uno dei lati positivi del viaggiare col mio babbo è che si mangia sempre benissimo: è un gourmet ed è assai meno tirchio di me, il che significa che a Boston mi sono goduta un sacco di pasti deliziosi. Entrambi amiamo molluschi, crostacei e frutti di mare, e Boston è una meta perfetta per questo. Ma non ci sono solo ostriche ed aragoste nella vita, e neanche in Massachussets. Oltre a quelle ho mangiato un sacco di altre cose buone, modestamente non mi sono posta limiti, a partire dalle colazioni, in cui doveva essere rigorosamente presente il bacon, per finire con le cene. Questo post su dove mangiare a Boston – e soprattutto cosa mangiare – è il frutto delle mie esperienze gastronomiche, indirizzate sulla giusta via da accurate ricerche, consigli di amici americani e di persone del posto a cui ho estorto i loro ristoranti preferiti.

 

dove mangiare a boston

Dove mangiare a Boston (e cosa)

Cosa mangiare a Boston – cibi e piatti da non perdere

Aragoste – lobsters

Visto che Boston è famosa soprattutto per le aragoste, inizio proprio da quelle. Prima una piccola premessa: quelle che gli americani chiamano lobsters e che vengono generalmente tradotte come “aragoste” sono in realtà degli astici (e quindi hanno le chele), costano meno ma sono altrettanto gustosi (a me piacciono di più perché sono meno dolci). Per non farla troppo complicata continuerò a chiamarle aragoste ma tu sai che sono astici.

Direi che a Boston le aragoste si possono trovare in due versioni: casual-chic nei classici ristoranti, bollita e servita con burro fuso o altre salse. Ma non troppo chic perché comunque siamo negli Stati Uniti, anche nei ristoranti eleganti ti portano guanti e bavaglio per mangiare crostacei a quattro palmenti senza sbrodolarti. E poi in versione street food tagliata a pezzetti e servita in un panino soffice con maionese o burro, il famoso lobster roll per cui la città è celebre.

aragoste boston ristoranti

Clam Chowder

Una zuppa densa fatta con panna, patate, brodo e vongole, tipica del New England. Una minestra ricca, cremosa e perfetta per ristorarsi in una serata d’autunno. Ci sono molte versioni sparse per tutta la east coast, c’è chi la addensa con la farina e chi con i cracker sbriciolati, nel Rhode Island e a Manhattan la fanno col pomodoro (red clam chowder), ma quella bianca del New England rimane la versione più classica, più famosa e quella che mi piace di più (secondo me il pomodoro ammazza tutto).

Ostriche

Le ostriche in America vengono quasi sempre servite cotte – cioè fritte – perché sono molto spaventati dalle intossicazioni alimentari. A Boston invece non temono l’epatite A e si trovano facilmente le ostriche al loro meglio: nude e crude. Non vengono accompagnate con il succo di limone ma con qualche goccia di tabasco o di un’altra salsa piccante, condimento che io apprezzo molto e che il mio babbo disdegna. Le specie di ostriche del nord Atlantico sono ovviamente diverse da quelle europee, e purtroppo le ho trovate buone ma meno saporite delle nostre, in particolare di quelle francesi che per me rimangono il top. Non che non valga la pena mangiarmene una dozzina, eh.boston ostriche ristoranti

Dove mangiare a Boston: aragoste, anche ostriche, clam chowder e frutti di mare

Insomma, i ristoranti da non perdere, lasciando per un attimo da parte lo street food e i lobster roll.

Daily Catch

Come dice il nome il pesce è freschissimo, lo si vede arrivare e venire preparato nella grande cucina a vista. Ambiente informale e una deliziosa aragosta che era solo una parte del tegamone di gran bollito di mare che ho ordinato, e che includeva anche vongole, granchi e gamberi.

Legal Seafoods

È una catena di ristoranti specializzati in frutti di mare sparsi in tutto il New England e anche oltre, con una lunga tradizione familiare alle spalle. È famoso per il suo clam chowder, a quanto pare il più buono di tutti gli USA perché da anni viene regolarmente servito alla cena di insediamento del nuovo presidente degli Stati Uniti. Ho assaggiato questo famoso clam chowder presidenziale ed effettivamente era squisito, ma non bastava certo a saziarmi così ho mangiato anche un’aragosta, che si è rivelata forse la più buona di tutte quelle mangiate a Boston. C’è un Legal Seafoods anche all’aeroporto Logan, e mi è spiaciuto non avere avuto il tempo per un ultimo clam chowder prima di partire.

boston aragoste

Visto che la foto che mi ha fatto il mio babbo era tutta sfocata, ci metto una sua foto con l’aragosta e il bavaglio.

Union Oyster House

Un ristorante storico di Boston, che fu aperto nel 1826 – uno dei più antichi degli Stati Uniti – e da allora non ha mai smesso di aprire ostriche, bollire aragoste e sgusciare gamberi. Ai suoi tavoli si sono seduti ospiti illustri come John Fitzgerald Kennedy e ovviamente io. La prenotazione è vivamente consigliata, l’alternativa è un’attesa fuori anche di oltre un’ora. Il ristorante non è molto grande, con arredi in legno, tovagliette di carta, pile di gusci di ostriche sul bancone del bar e un’atmosfera molto allegra e informale. Abbiamo mangiato clam chowder, un cocktail di gamberi un piatto di ostriche, scegliendo una degustazioni di tre diverse specie locali. Era tutto buono, ma niente di speciale: non saranno le ostriche né il clam chowder che ricorderò per il resto della mia vita. Forse avevo aspettative troppo alte su questo ristorante ma sono rimasta un po’ delusa.

boston dove mangiare

Union Oyster House

Saltie Girl

Scoperto per caso in una sera di pioggia e scelto solo perché era molto vicino al nostro hotel Copley Square, si è rivelato invece una scelta azzeccata. Saltie Girl è un piccolo ristorante contemporaneo con ostriche, aragoste e sashimi come punto di forza. Il sashimi e gli altri piatti crudi vengono preparati al momento dietro al bancone, di fronte al cliente. L’aragosta era deliziosa, le ostriche solo buone, rimango dell’opinione che le specie americane sono mediamente meno gustose di quelle europee.

Dove mangiare a Boston: lobster roll

The Barking Crab

Più che un ristorante è la versione americana di una sagra: si mangia su tavolacci di legno sotto a un grande tendone, cibo servito in cestini e cartocci di carta oleata. E si mangia a pochi metri dalle acque del fiume Charles, sulla riva orientale, appena pochi metri prima che si getti nell’oceano Atlantico. È famoso per il lobster roll, ma anche il resto non è da meno: aragoste gigantesche, ostriche sia crude che fritte, e ovviamente granchi – come si evince dall’affascinante nome, the Barking Crab, che significa il granchio che abbaia.lobster roll boston aragosta

Alive & Kicking

Ovvero vive e scalcianti: una dichiarazione di intenti per questo ristorante rustico e con pochi tavoli, specializzato in lobster rolls. Che però tecnicamente non sono rolls, perché invece del classico panino lungo e soffice (il roll appunto) usano del pane tipo toast, che viene grigliato. E devo dire che questa versione grilled toast mi è piaciuta molto più del previsto. Si trova a Cambridge, dove si trova la celebre università di Harvard, a circa 40 minuti di metro dal centro di Boston.

Dove mangiare a Boston: non solo aragoste

Se ne hai abbastanza di aragoste e ostriche non disperare perché come in ogni altra grande città americana, Boston è piena di ristoranti di ogni tipo e lo standard gastronomico è davvero alto. Ti segnalo qualche altro indirizzo diverso dai ristoranti di pesce e frutti di mare, che mi sono piaciuti particolarmente.

Dumpling Gourmet House

Riconosciuto come il secondo ristorante cinese degli Stati Uniti, ho scoperto che in realtà è gestito da una famiglia taiwanese. È piccolo, iperaffollato e caotico, ma il servizio è veloce e la cucina è aperta praticamente non stop. Il nome celebra la loro specialità più famosa, gli shaolong bao, i ravioli ripieni di brodo caldo di cui mi sono innamorata durante il mio viaggio a Taiwan, ma il menu comprende moltissimi altri piatti della tradizione cinese e taiwanese. Era tutto talmente squisito (anche gli shaolong bao) che in pochi istanti ha conquistato persino il mio diffidente babbo che non era affatto convinto della scelta e che ci è voluto ritornare prima di partire.

ristoranti boston dove mangiare

Dumpling Gourmet House. I love shaolong bao!

Shake Shack

È una catena di fast food specializzato in hamburger che ho scoperto durante il mio viaggio a Philadelphia. Dimentica Mc Donalds, Burger King e le catene di hamburger dozzinali. Shake Shack prepara tutto al momento, usa ingredienti freschi di qualità ed è cento volte più buono di McDonald. E poi i suoi hamburger sono piccoli e semplici, così puoi mangiarne un altro dopo, se hai ancora fame. È il compromesso perfetto tra un hamburger gourmet e un fast food.

cosa mangiare a boston

I love Shake Shack!

Cosa mangiare a Boston: speciale colazione

Thornton’s Restaurant

Un ristorante specializzato in colazioni, lo abbiamo trovato perché era vicino al nostro hotel, nella zona di Back Bay, ma ci è piaciuto così tanto che ci siamo tornati per diverse mattine. Per babbo granola con yogurt e frutta fresca e un muffin integrale, per me una american breakfast quasi perfetta: uova bacon, salsicce, toast., patate al forno e pancakes con sciroppo d’acero. Tutto delizioso e preparato al momento.

The Friendly toast

Un altro ristorante specializzato in colazioni, che serve breakfast per tutto il santo giorno. E va bene così perché le sue colazioni sono di quelle così grosse che valgono anche come pranzo. Io ho preso uova alla benedict con bacon, avocado, spinaci, patate e peperoni saltati; solita granola con yogurt e frutta per il salutista genitore. The Friendly Toast mi è piaciuto un sacco anche per l’ambiente allegro e molto accogliente, con coloratissimi mobili anni ’60.

cosa mangiare a boston

Colazione al Friendly Toast

Union Square Donuts

Se ami i doughnuts non puoi perderti Union Square Donuts, un forno artigianale specializzato in ciambelle glassate, dall’aspetto invitante e sempre curato e a volte con gusti e abbinamenti particolari. Ci sono andata principalmente perché fanno i donuts al gusto maple and bacon, ovvero bacon e sciroppo d’acero, un abbinamento che adoro (e che a molti fa storcere il naso, ma dovresti proprio provarlo).

E con questo è tutto, fammi sapere con un commento se ci sei stato e se consigli altri ristoranti che secondo te dovrei aggiungere a questo mio elenco di posti dove mangiare a Boston!

Fonte articolo originale

Booking.com
Condividi questo articolo su :

Benvenuto su DestinazioneUSA.com !

Tieniti sempre informato sulle nostre novità seguendoci sui social