Coast to Coast USA: come pianificare tappe e itinerario

Condividi questo articolo su :

Hits: 107

Fare il Coast to Coast USA è uno dei sogni più frequenti dei visitatori del Nuovo Mondo: attraversare gli Stati Uniti in un viaggio on the road da un oceano all’altro è infatti un’avventura carica di fascino e suggestione.

Tuttavia organizzare un tour coast to coast può non essere semplicissimo: occorre innanzitutto conoscere le strade principali d’America, pianificare un itinerario dettagliato, scegliere le tappe in cui fermarsi, pensare alla stagione più adatta e prenotare prima tutto il necessario.

Le principali strade americane per attraversare gli USA da una costa all’altra

Non dovete diventare esperti del sistema stradale americano (cosa fra l’altro piuttosto impegnativa), ma avere almeno un’idea dei percorsi principali, in modo da muovervi più agilmente nella fase di pianificazione.

Di strade in USA ce ne sono parecchie, ma per fare un viaggio da una costa all’altra le più battute sono 2, e non si tratta di strade normali, ma di 2 veri e propri simboli dell’on the road americano:

1. Lincoln Highway


La Lincoln, costruita fra il 1913 e il 1925, fu la prima Highway che, unificando New York a San Francisco, diede a tutti la possibilità di intraprendere un viaggio on the road da un oceano all’altro.

Una strada storica quindi, che durante gli anni subì varie deviazioni e cambiamenti, e a cui gli americani sono molto legati (tanto da creare un’associazione che ne preserva la storia e le condizioni).

Il percorso della Lincoln Highway

La Lincoln attraversa tutti gli Stati Uniti centralmente toccando (fra le tante tappe) New York, Princeton, Gettysburg, Pittsburgh, Chicago, Omaha, Cheyenne, Salt Lake City, Sacramento e San Francisco.

Vi basterà percorrerla dall’inizio alla fine per poter gridare al mondo: “ho fatto il coast to coast!”

2. Route 66

coast-to-coast-route-66

Nell’immaginario collettivo americano la storica Route 66 è ancora più sugestiva della Lincoln. Il suo fascino è tale che chiunque organizza una vacanza on the road in USA desidera almeno percorrerne un tratto.

Improbabili insegne al neon, locali bizzarri e drive-in nostalgici si affastellano su questa mitica strada tracciata nel 1926, trasformandola in una sorta di nostalgico road trip nel passato americano (a proposito: ecco qualche tappa consigliata per un viaggio Route 66).

La strada, ribattezzata Mother Road, non va da costa a costa ma copre comunque ¾ d’America in linea orizzontale ed è ben collegata alla Lincoln che, volendo, potete imboccare per concludere il viaggio nel tratto Est (fino a New York).

Il percorso della Route 66

La Route 66 collega Chicago a Los Angeles attraversando varie tappe, fra cui Springfield, Jefferson City, Tulsa, Oklahoma City, Santa Fe, Flagstaff e Los Angeles.

Gli itinerari più battuti

Ovviamente ogni coast to coast può essere personalizzato al massimo, con deviazioni e percorsi praticamente infiniti. Tuttavia, in fase di pianificazione, potrebbe esservi utile conoscere i principali itinerari possibili (che in futuro approfondiremo con articoli dedicati e con rispettive tappe consigliate).

Eccoli (tenete presente che ogni road trip può essere invertito):

Da Los Angeles a New York, attraversando il Sud degli Stati Uniti d’America

coast-to-coast-itinerario-sud

Quest’itinerario, che tocca le 2 principali metropoli delle due coste americane, si snoda lungo il sud degli Stati Uniti, toccando città come Los Angeles (California), Las Vegas (Nevada), Grand Canyon (Arizona), Monument Valley (Utah), Sante Fe (New Mexico), Amarillo (Texas), San Antonio (Texas), Austin (Texas), Lafayette (Louisiana), New Orleans (Louisiana), Memphis (Tennessee), Smoky Mountains (Tennessee), Monti Appalachi (Virginia), Washington DC e New York.

Talvolta in questo tipo d’itinerario s’inserisce una deviazione a Nord-Est che permette, dopo Pittsburgh, di toccare località come Niagara Falls, Toronto, Detroit e Chicago.

Da New York a San Francisco passando per gli Appalachi, la Route 66 e i grandi parchi dell’Ovest

mappa-coast-to-coast-ny-sf

I vantaggi di questo itinerario sono molti:

    • toccare quelle che per molti sono le 2 città più interessanti degli States (New York e San Francisco) oltre altre bellissime città della East Coast quali Washington e Philadelphia
    • percorrere la leggendaria Route 66 dall’Oklahoma al New Mexico
    • fare un percorso adatto all’estate, alla primavera e all’autunno (e con qualche piccola variazione anche all’inverno)
    • visitare i principali parchi USA, fra cui Grand Canyon, Bryce Canyon, Antelope Canyon, Horseshoe Bend, Lake Powell, Death Valley e Sequoia National Park
    • attraversare il “cuore ispanico” (nonché alcune perle naturali sconosciute) del New Mexico
    • visitare le cittadine del South dove sono nati il country e rock ‘n’ roll
    • attraversare le strade panoramiche degli Appalachi (splendide soprattutto durante la stagione del foliage autunnale)

Consigliamo di dedicare a questo viaggio almeno 22 giorni. Abbiamo pubblicato un itinerario ebook dedicato proprio a questo itinerario, a cui puoi accedere cliccando sul link sottostante:

Coast to Coast in 22 Giorni da NY a San Francisco

Da Seattle a Miami – Old trail to the beach


Visualizzazione ingrandita della mappa

Quest’itinerario attraversa gli USA in diagonale, unificando Seattle a Miami. Lungo il tragitto esplorerete le vecchie tratte dei pioneri e grandi meraviglie naturali, passando per Portland, Twin Falls, il parco di Yellowstone, Cody, Saint Louis, Nashville, Atlanta – che vi abbiamo raccontato nell’articolo Altanta cosa vedere –  e Orlando. 

Da San Francisco a New York attraversando gli Stati del Nord


Visualizzazione ingrandita della mappa

Un altro itinerario piuttosto battuto è quello che unisce San Francisco e New York passando dalle bellezze del Nord degli States; potrete attraversare meraviglie naturali sorprendenti quali il parco Yosemite, Lake Tahoe, le chicche naturali dell’Idaho, il Grand Teton National Park, il parco Yellowstone, il Monte Rushmore, Badlands National Park, Chicago, il villaggio Amish di Shipshewana in Indiana, le cascate del Niagara e New York.

Ricordo anche che su questo sito abbiamo già parlato anche di 2 pacchetti low cost che coprono la tratta New York San Francisco.

La stagione migliore per un coast to coast USA

Visto che percorrerete lunghe distanze il clima cambierà di tappa in tappa. In linea generale si può dire che il momento migliore è maggio-giugno (ottimo clima e meno affollato), ma anche i mesi successivi non sono da disdegnare. Certo, in agosto il caldo sarà notevole, ma potete sempre contare sull’aria condizionata della vostra auto. Ovviamente il discorso cambia se volete fare un coast to coast in moto.

Quanti giorni sono necessari?

La risposta dipende dall’itinerario programmato. Ci sono tour da costa a costa che durano anche un mese, ma ce ne sono altri fattibili (almeno così dicono) in 10-12 giorni. L’ideale, per godersi veramente i luoghi che visiterete e non convivere perennemente con l’ansia, è quello di stare almeno una ventina di giorni e se potete anche di più.

Cosa prenotare prima di partire per un coast to coast?

Più o meno, i preparativi sono gli stessi di qualsiasi altro on the road, tendenzialmente in quest’ordine:

Prenotazione voli aerei

Una volta sbrigate le pratiche relative alla documentazione (passaporto ed Esta) e decise la città di partenza e quella di arrivo, prenotate i voli andata e ritorno. Potete consultare varie risorse online per strappare un buon prezzo. Date un’occhiata alla nostra guida per la ricerca e prenotazione dei voli USA low cost.

Noleggio auto

Una volta prenotati i voli cercate una buona assicurazione sanitaria USA e noleggiate la macchina che vi accompagnerà lungo tutto il viaggio (includete pure il navigatore, affidarsi soltanto alle mappe vi farà perdere molto tempo). L’auto ovviamente deve essere abbastanza comoda e spaziosa, requisiti che troverete facilmente nei modelli a disposizione. Il consiglio è di affidarsi a compagnie rinomate e di strappare una cifra ragionevole attraverso un comparatore di prezzi per il noleggio macchina. Potete fare riferimento ai nostri consigli per affittare una macchina low cost in USA.

Per quanto riguarda il pernottamento non è strettamente necessario prenotare gli alberghi in tutte le tappe (anche se è consigliabile); prenotate almeno nelle tappe principali, dove potrebbe esserci molta richiesta ed esiste il rischio di trovare strutture con posti esauriti o prezzi gonfiati. Anche in questo caso le risorse in rete per la prenotazione e comparazione alberghiera non mancano. Potete dare un’occhiata alle nostre dritte sulla ricerca di un albergo in USA e alla nostra sezione dedicata ai consigli sul pernottamento negli Stati Uniti, vi troverete articoli dedicati a tutte le principali tappe e non solo.

Infine, vi ricordo che nella nostra sezione Risorse di viaggio, trovate approfondimenti su tutti i preparativi necessari per il vostro on the road in USA.

Quanto costa un coast to coast?

Anche in questo caso la risposta può variare molto a seconda delle esigenze di pernottamento, i giorni di permanenza e molto altro…

Vediamo di farci un’idea di spesa per un coast to coast di 21 giorni nella prima metà di agosto:

  • Noleggio auto con ritiro e consegna in 2 diverse città: 900/1000 euro circa
  • Voli a/r: dalle 700 a 1200 euro a persona
  • Prenotazione alberghi: dalle 1000 alle 1400 euro a persona mantenendosi su strutture a 3 stelle
  • Assicurazione sanitaria: circa 150 euro a persona

In sintesi, tenendo presente che i prezzi oscillano sensibilmente in base al periodo e a quanto tempo prima si prenota, in linea generale, se ci si affida alle risorse online segnalate, per un coast to coast in America di una ventina di giorni nella prima metà di agosto, due persone possono spendere intorno alle 5000/6000 euro, ma se si cerca per tempo anche qualcosa di meno…

Fonte articolo originale

 

Condividi questo articolo su :

Benvenuto su DestinazioneUSA.com !

Tieniti sempre informato sulle nostre novità seguendoci sui social