A New York rinasce la magia del Waldorf Astoria

Condividi questo articolo su :

Comprare un appartamento al Waldorf Astoria? Ora si puo'. Sinonimo di glamour e icona dello skyline chiuso dal 2017 dopo esser stato ceduto dal gruppo Hilton al colosso cinese Anbang, il celebre landmark nel cuore di Manhattan riaprira' nel 2022 in una nuova configurazione extralusso che per la prima volta comprendera' 375 residenze private.
Il progetto, i cui target includono i 31 mila nuovi super-ricchi entrati l'anno scorso nelle classifiche degli "over 30 milioni di dollari", e' stato presentato oggi a New York. Il Waldorf (www.waldorftowers.nyc) ha una storia intimamente legata a quella della citta'.
Cole Porter compose alcune delle sue canzoni piu famose in una suite delle Towers poi occupata da Frank Sinatra a un costo di un milione di dollari all'anno. Tra gli inquilini celebri il Waldorf ha avuto anche i Duchi di Windsor, Winston Churchill, Grace Kelly, la Regina Elisabetta II e Marilyn Monroe. Vasto come un intero isolato nel cuore di Manhattan, all'inaugurazione nel 1931 vantava un doppio record: il più grande e alto albergo al mondo. E' dal 2017 che l'albergo e' chiuso per lavori dopo esser stato ceduto nel 2014 per quasi due miliardi di dollari dal gruppo Hilton ai cinesi. Riaprira' nel 2022 con 375 camere che, seguendo la formula lanciata dal Plaza oltre dieci anni fa, si svilupperanno sotto le residenze private.
Il tutto restaurato con attenzione spasmodica ai dettagli deco da Dajia Insurance Group, il gruppo che ha rilevato gli assett di Anbang, e lo studio di architettura SOM (Skidmore, Owings & Merrill). "Oggi celebriamo il lancio delle vendite delle Waldorf Towers", ha detto Sheng Luo, responsabile delle iniziative internazionali di Dajia confermando l'impegno del gruppo nel progetto.
Il restauro degli appartamenti e' stato affidato all'architetto parigino Jean-Louis Deniot. Le finestre richiamano lo stile dell'epoca ma i vetri sono antirumore. Per le cucine Deniot si e' rivolto a Molteni cosi' come i marmi dei pavimenti riscaldati negli ingressi e nei bagni vengono dall'Italia. Gli appartamenti, alcuni con vaste terrazze, vanno dai monolocali (si parte da 1,75 milioni di dollari) alle quattro camere da letto (18,5 milioni) e due penthouse. Una piscina di 25 metri al 25esimo piano e' solo una delle amenities riservate agli inquilini: tra le altre, due spa, quattro bar, la sala da biliardo, la biblioteca e un teatro privato con pianoforte a coda. Quanto all'albergo, grande attenzione e' stata riservata al restauro di oggetti unici come la statua Spirit of Achievement di Nina Saemundsson, l'orologio della Peacock Alley commissionato dalla Regina Vittoria per la World's Fair di Chicago del 1893 e il pianoforte a coda Steinway su cui Porter compose "You are the Top". "E' un'onore e una enorme responsabilita' sovraintendere alla nuova vita della leggenda Waldord Astoria", ha detto Frank Mahan, l'architetto di SOM che coordina i lavori.

Fonte articolo originale

A New York rinasce la magia del Waldorf AstoriaA New York rinasce la magia del Waldorf AstoriaA New York rinasce la magia del Waldorf AstoriaA New York rinasce la magia del Waldorf AstoriaA New York rinasce la magia del Waldorf AstoriaA New York rinasce la magia del Waldorf AstoriaA New York rinasce la magia del Waldorf AstoriaA New York rinasce la magia del Waldorf AstoriaA New York rinasce la magia del Waldorf AstoriaA New York rinasce la magia del Waldorf Astoria

Offerte Hotel a New York

Booking.com
Condividi questo articolo su :

Benvenuto su DestinazioneUSA.com !

Tieniti sempre informato sulle nostre novità seguendoci sui social